Crea sito

16 gennaio 2021

Gentile abbonato, Gentile spettatore,

purtroppo, secondo quanto disposto dal nuovo DPCM del 16 gennaio 2021, i teatri resteranno ancora chiusi fino al 5 marzo 2021, e pertanto, fino a quella data, sono sospesi tutti gli spettacoli in programma. La volontà di ricominciare, di riaccendere le luci e di sentire di nuovo i vostri applausi c’è tutta, la Direzione del Teatro Diana ed il suo staff erano pronti per ripartire proponendo una nuova stagione, come sempre ricca di appuntamenti, con i maggiori protagonisti della scena italiana. Purtroppo, però, le condizioni  che si sono create e che si stanno creando in questi giorni per il protrarsi dell’emergenza sanitaria non ce lo permettono.

La stagione teatrale nel suo tradizionale svolgimento, compatibilmente con le disposizioni governative, riprenderà a fine emergenza sanitaria .

Il Teatro Diana continua a tenere in vita la sua attività creativa e produttiva attraverso i suo profili social, Facebook, Instagram e sul sito ufficiale www.teatrodiana.it .

Dal 7 febbraio 2021 il Teatro Diana partirà con un nuovo interessante progetto in streaming. Primo appuntamento in calendario è con lo spettacolo scritto e diretto da Agostino Pannoneechovianamente” un progetto giovane, interamente under35, che vede protagonisti Elisabetta Mirra, Francesco Russo e Matteo Florio, che rileggono in lingua napoletana due degli atti unici più famosi di Čechov: “L’orso” e “La domanda di matrimonio”. Il progetto intende riscoprire la forza drammaturgica di uno degli autori più importanti del Novecento, attraverso una messa in scena che con innovazione, pur sempre nel rispetto della tradizione, sorprenderà il pubblico tra risate, emozione e divertimento. Seguirà nel mese di Marzo un adattamento teatrale de “Il malato immaginario” di Molière di Peppe Celentano da un’idea di Gianpiero Mirra. Un testo concepito in un momento difficile della vita dell’autore, tormentato da eventi nefasti e da una salute precaria; un tentativo, forse,  di esorcizzare la morte attraverso la creazione di un personaggio che finge la malattia, meglio temere di essere malati invece che accettare di esserlo. Tra gli interpreti principali Rosario Verde nel ruolo di Argante, Gabriella Cerino nel ruolo della sua governante Tonietta e Peppe Celentano che cura anche l’allestimento.

(Questi due spettacoli in streaming saranno in omaggio a tutti i nostri abbonati).

Seguiranno inoltre le dirette con i concerti di Musica classica, che tanto successo hanno ottenuto nel mese di ottobre, e con l’opera Lirica in collaborazione con Riccardo Canessa “Opera Talk show”.

Il Teatro Diana, che non è mai stato chiuso per così tanto tempo fin dalla sua inaugurazione nel 1933, con il suo staff sta lavorando inoltre ad un interessantissimo progetto: un museo itinerante multimediale che raccoglierà ricordi, foto, cimeli, locandine e tutto il grandissimo patrimonio artistico conservato fino ad oggi negli archivi, grazie anche ad un lungo e meticoloso lavoro di archiviazione curato dal Dott. Nicola Miletti. L’architetto Fabrizio de Simone si sta occupando della realizzazione tecnica della mostra.

(Alcuni documenti e video , per chi fosse interessato,  sono già visibili sulle nostre pagine Facebook e Instagram)

SPETTACOLI ANNULLATI

Alla luce di tutto ciò per quanto riguarda gli spettacoli annullati dal giorno 11 marzo al 24 maggio 2020: 3 spettacoli in abbonamento“ Palcoscenico (Gigi e Ross / Bella Figura/ Massimo Ranieri) e 3 spettacoli in abbonamento “quadrifoglio”(Gigi e Ross/ Così Parlò Bellavista/ Carlo Buccirosso ), se lo desiderate,  potrete  conservare i tesserini della scorsa stagione in vostro possesso, che restano validi nel loro importo (vedi tabella allegata*) come acconto per l’abbonamento per la prossima stagione teatrale, che partirà da ottobre 2021.

Tale soluzione vi permetterà anche di conservare il vostro posto.

Qualora, invece, non gradiate tale soluzione, potete fare richiesta di vouchers  (secondo il D.M. 17/03/ 2020 articolo 88 com. 2 e successivi ) con validità 18 mesi da spendere presso la nostra struttura. L’importo del voucher sarà lo stesso che troverete nella tabella di seguito riportata*.

La richiesta deve essere fatta presso il botteghino del Teatro appena il botteghino sarà riaperto al pubblico.

Per quanto attiene ai singoli biglietti acquistati dal 4 marzo 2020 al 24 maggio 2020, per coloro che non ne hanno fatto ancora richiesta,  è possibile, appena il botteghino sarà riaperto al pubblico, ritirare il voucher per l’importo equivalente (secondo il D.M. 17/03/ 2020 articolo 88 com.2 e successivi) con validità 18 mesi, da spendere presso la nostra struttura.

  • Chi ha acquistato i biglietti presso una delle prevendite autorizzate qui l’elenco può contattare direttamente il punto vendita.  
  • Chi ha acquistato i biglietti on line potrà seguire la procedura automatica cliccando qui 

Intanto, in attesa di riaccogliervi quanto prima, desideriamo esprimervi tutta la nostra gratitudine per le numerose testimonianze di affetto, vicinanza e solidarietà con cui, fin dal primo giorno di sospensione dell’ attività, ci state sostenendo ed incoraggiando.

Molti di voi, inoltre, hanno scelto e stanno scegliendo di rinunciare alla conversione in vouchers al fine di poter aiutare concretamente tutto il comparto ed i lavoratori  dello spettacolo dal vivo.

Un gesto che ci incoraggia e ci rende orgogliosi del nostro meraviglioso Pubblico.

Vi ricordiamo che la nostra biglietteria  al momento resterà  chiusa la pubblico per ogni informazione potete scrivere a diana@teatrodiana.it e saremo disponibili per ogni eventuale chiarimento.

VOUCHER RIMBORSO ABBONAMENTI

Teatro Diana - voucher rimborso palcoscenico
Teatro Diana - voucher rimborso quadrifoglio

Il botteghino resterà chiuso secondo  disposizioni  nuovo DPCM

diana@teatrodiana.it – 0815567527